Comunicare il vino, tra festival e degustazioni #20

Una volta all’anno mi concedo un lusso, anche se stona un po’ con la mia indole popolare. Tutti gli altri giorni dell’anno preferisco stare nelle caneve: un giorno, però, indosso il vestito buono, quello delle feste, e mi intrufolo nelle sale sfarzose del Kurhaus, dove si...

Valle di Cembra e Müller Thurgau: un binomio da valorizzare #19

Non sono un grande sportivo, ma ancora mi appassiono davanti ad una partita di calcio o ad una gara di ciclismo, anche se più grazie alla memoria delle grandi epopee di questi due sport popolari che non per la loro spesso triste attualità. Qualche giorno fa, guardando una partita in...

Recupero della vite in Vallarsa. Un Müller Thurgau coraggioso #18

La settimana scorsa ho introdotto il tema dei cosiddetti “territori marginali”, cercando di dimostrare come la marginalità sia una condizione legata a questioni economiche e alle traiettorie di sviluppo di un’area, e non tanto alla posizione geografica. Dobbiamo sempre tenere a mente...

Territori marginali: la vite come elemento di sviluppo #17

Spesso mi trovo a riflettere sul concetto di marginalità applicato ai territori: vengono definiti “territori marginali” quelle aree nelle quali sono stati e continuano ad essere bassi i tassi di sviluppo economico e demografico, e specularmente alti quelli relativi...

La storia del Grüner Veltliner. Frammenti di cultura mitteleuropea #16

Da più di un secolo gli esperti si chiedono da dove provenga il Grüner Veltliner, al giorno d’oggi la più importante varietà austriaca, diffusa in molte aree mitteleuropee. Già alla fine del XIX secolo, August Wilhelm von Babo, che fu il primo direttore della scuola di enologia di...

La vite oltre il Danubio. Un’aquila a unire Trentino, Boemia e Moravia #15

Oggi vorrei parlare di Trentino e Repubblica Ceca, o meglio di Welschtirol e di Boemia e Moravia, se vogliamo rimanere ad una nomenclatura territoriale meno novecentesca: ma le etichette, come dico sempre, non sono per nulla importanti, quel che conta sono i territori, le genti e le culture,...

Dalla Palestina al Trentino. L’ubiquità dello Chardonnay #14

Viviamo il tempo della virtualità, dell’immaterialità, della globalità. Abitiamo un presente precario ed incerto, nel quale nessun individuo può pensarsi indipendentemente dagli altri e dove ogni territorio è al contempo il pezzo di un mosaico più grande e il prodotto di una...

Traminer, una storia europea #13

Non c’è storia più “ai confini del vino” di quella che ha come protagonista il Traminer. E’ un vitigno che qui, in queste valli alpine a sud del Brennero, gode di buona fama: coltivato in Trentino, con risultati spesso eccellenti, è protagonista assoluto della viticoltura in area...

Strade del vino. Prima del marketing, il territorio #12

Tra le tante regioni vitivinicole francesi, l’Alsazia non è universalmente nota: Bordeaux, Champagne, Borgogna rappresentano nell’immaginario collettivo territori certamente più prestigiosi e di immediata riconoscibilità. Sono regioni, queste, di cui si parla e si scrive molto di più,...

La multiculturalità nel bicchiere, il Gemischter Satz #11

Ogni volta che parto ripenso alle parole di Claudio Magris e al suo descrivere il viaggio come un ritorno che insegna ad abitare più liberamente e poeticamente la propria casa. E, aggiungo io, ad imparare dagli altri, che spesso le buone idee possono nascere anche dall’imitazione. Seguendo...