La versione di Bogdan

Se esiste Imperial Wines, se esiste questa rubrica e in fin dei conti se esisto io, Solomon Tokaj, una parte del merito va attribuita a Bogdan Trojak, un personaggio unico, vignaiolo moravo, commerciante praghese, con avi lombardoveneti, poeta e traduttore, mitteleuropeo nel profondo...

Calici sulla neve: la magia di Wein am Berg apr27

Calici sulla neve: la magia di Wein am Berg

Da che ho ricordi, la mia frequentazione della montagna ha visto alcuni elementi farla da padrone: la voglia di stare ampiamente sotto i tempi di percorrenza della cartellonistica CAI- SAT, il pane di segale con lo speck e la luganega, uno zaino più pieno del necessario, l’assenza della...

Il Teroldego, l’oro del Tirolo

Che derivi o meno da Tiroler Gold, «oro del Tirolo», certo è che il Teroldego è uno dei pochi vitigni locali ai quali si può affibbiare senza troppi dubbi l’etichetta di autoctono. “Questa varietà di vitigno si trova coltivata intensivamente nel bacino di Mezzolombardo e Mezzotedesco...

Città e campagna: la sfida della convivenza mar22

Città e campagna: la sfida della convivenza

Trento e Bolzano sono due città profondamente caratterizzate dall’agricoltura. Difficile immaginare il capoluogo altoatesino senza le colline vitate di Santa Maddalena, così come non è facile togliere da una fotografia panoramica di Trento i meleti del fondovalle tra Romagnano e...

Un viaggio oltre il Danubio, tra castelli e vigneti

Regno di Boemia, Grande Moravia, Cecoslovacchia, Protettorato di Boemia e Moravia, Repubblica Socialista Cecoslovacca, Repubblica Ceca … dietro ai tanti nomi che nel corso della storia li hanno definiti, di qua e di là dei confini che li hanno uniti e divisi, a nord del Danubio troviamo...

Una strategia sostenibile per l’agricoltura trentina

In attesa di vederlo all’opera nella sua nuova veste di Presidente della Fondazione Edmund Mach, il professor Andrea Segrè ha già ottenuto apprezzamenti e fiducia. Il mondo contadino locale vede in San Michele un faro per navigare nelle acque turbolente di un’agricoltura sempre più...

Fondazione Mach: fiducia ad Andrea Segrè

“Che strategia per il futuro del vino trentino? Cercansi risposte, disperatamente”. Ho chiuso così la rubrica della settimana scorsa. Non che non mi interessi il futuro del vino sudtirolese, tutt’altro: solo che mi sembra che a nord di Salorno, pur con tutte le contraddizioni proprie...

Tra Venezia e Venezie, cercasi strategia territoriale

“E’ fosco l’aere, il cielo è muto, ed io sul tacito veron seduto, in solitaria malinconia ti guardo e lagrimo, Venezia mia!”. Chissà se nella testa di qualcuno è risuonata la memoria dei versi di Arnaldo Fusinato, quando a gennaio scorso anche il Consiglio di Stato ha...

Il culto del Riesling

Alcuni vini diventano come le star del cinema, o i calciatori famosi: se vogliamo scomodare i santi, assurgono al rango di vere e proprie religioni, e se non lasciamo stare nemmeno i fanti, possiamo dire che per qualcuno sono una forma di ideologia politica. Mi sono già definito...

Condividere la tavola: l’etica dell’ospitalità

Nella mia vita l’esperienza dell’ospitalità è sempre stata intrecciata a quella del cibo e del vino. Non sono stati molti – e ancora non lo sono – i giorni in cui, passando dalla casa dei miei vecchi, non abbia trovato qualcuno al tavolo, davanti ad una luganega, un pezzo di...

Etichette e territorio, una storia a lieto fine feb03

Etichette e territorio, una storia a lieto fine

E’ possibile immaginare un fiume senza una sorgente? O la pioggia senza una nuvola? O un quadro senza il suo pittore? La risposta è no, ovviamente. Allo stesso modo, è possibile pensare il vino senza il territorio? No, perché il vino non è una merce qualsiasi, né un prodotto di...

“Contadini di montagna”, un film su chi coltiva le “terre alte” gen26

“Contadini di montagna”, un film su chi coltiva le “terre alte”

“Ho cominciato a vedere quello che mi stava attorno e che non avevo mai guardato con attenzione: non era solamente la campagna. Erano i campi e quello che nei campi succedeva. Era la complicata faccenda, quanto mai antica e tuttavia sempre piena di novità e di imprevisti, del coltivare la...

Cenere lavica e muretti: la magia di Lanzarote

Sette giorni di pioggia all’anno e incrociarne due in una vacanza di una settimana. Chi si diletta in calcoli statistici mi faccia sapere il livello della mia sfortuna. “Non è d’uso a Lanzarote togliere i santi dalla pace delle chiese per portarli a spasso in processione per...

Il vino e l’ironia, contro il fanatismo

Non più tardi di un mese fa, salutavo l’arrivo delle Feste con un modesto appello al dialogo: avevo di fronte il Natale, Hanukkah, Mawlid al-Nabi, il laicissimo Capodanno … queste occasioni di fratellanza se le è portate via non l’Epifania, ma il piombo dei kalashnikov di alcuni uomini...

Coltiviamo la diversità: un proposito per il 2015

È un piccolo ma significativo onore aprire un nuovo anno delle rubriche del Corriere del Trentino e dell’Alto Adige. Come sfruttare al meglio questa occasione? L’approccio più tradizionale mi offrirebbe due opportunità: la classifica del meglio dell’anno passato e la lista...

Natale con i tuoi

E’ il secondo Natale che trascorro con voi, segno di una costanza che non avevo preventivato, iniziando a scrivere questa piccola rubrica settimanale. Dico Natale per comodità, ma senza esclusione, perché a me piacciono le feste in generale: ho accolto Santa Lucia con le bambine e i...

Santa Massenza, distillato di tradizioni

Se ci sono dei luoghi simbolici della cultura della vite in regione, tra questi possiamo annoverare sicuramente il paese di Santa Massenza in Valle dei Laghi. Piccolo lembo di Mediterraneo ai piedi delle Dolomiti, borgo antico incastonato tra i monti ed i laghi, tra viti, olivi e lecci....

Terrazzamenti, contro la “pianurizzazione” del mondo

Si chiude oggi l’approfondimento che ho voluto dedicare ai “contadini di montagna”: ho parlato della funzione “pubblica” degli agricoltori, costruttori e manutentori di paesaggio; ho approfondito la questione spinosa della remunerazione della fatica e del lavoro di chi opera sulle...

Agricoltura di montagna: le strategie per il futuro

Continua il mio approfondimento sul tema dei “contadini di montagna”, sulla loro funzione “pubblica” di manutentori di territorio e costruttori di paesaggio. Dopo aver sentito la versione dell’Assessore della Comunità della Valle di Cembra, Damiano Zanotelli, mi sono rivolto...

2004-2014: a Trento un ricordo di Luigi Veronelli nov25

2004-2014: a Trento un ricordo di Luigi Veronelli

Prima di fermarci per le vacanze natalizie, abbiamo organizzato un’iniziativa con il Comitato Decennale Veronelli: nel 2014, infatti, ricorre il decimo anniversario della scomparsa di Luigi Veronelli, uno dei più importanti personaggi del mondo dell’agricoltura italiana del...

I “diritti d’autore” dei contadini di montagna

La settimana scorsa ho affrontato un tema che credo debba essere messo al centro delle politiche agricole, nella nostra regione: quello del riconoscimento del ruolo pubblico dei “contadini di montagna” come tutori del patrimonio collettivo territoriale. Ho deciso di non chiudere il...

Viticoltori di montagna: come remunerare la fatica?

“Non può piovere per sempre”, dice Brandon Lee in una delle scene più belle e commoventi di The Crow. Qualcuno in questi giorni ci scherza su, facendo circolare sul web immagini divertenti di un Brandon Lee che ammette sconsolato di essersi sbagliato. In effetti sembra che, come nella...

A Merano la calda voce del sud

Arriva novembre, ritorna l’appuntamento col Merano Wine Festival. Sulla cresta dell’onda dal 1992, sembra uno dei pochi appuntamenti enoici che non risente della crisi. Le ragioni di questo successo? Per capirle meglio, quest’anno ho deciso di veleggiare verso il Mediterraneo, per...

Il territorio in etichetta grazie ai Cembrani DOC ott31

Il territorio in etichetta grazie ai Cembrani DOC

“I terrazzamenti della Valle di Cembra sono fotogenici ed eccezionali per la pubblicità vinicola. Ciò è balzato all’occhio anche ai visitatori del padiglione Trentino al Vinitaly. La gigantesca immagine attirava l’attenzione sugli espositori di Trento. Solo in pochi esperti...

Il Törggelen al tempo della vespa cinese

È stato davvero un anno balordo per chi vive lavorando la terra. Grandine, sole, pioggia, freddo, tutti i normali elementi che caratterizzano le stagioni hanno deciso di combinarsi in modo strambo, con effetti paradossali. Senza scomodare le serie storiche (“L’estate più fredda...

Evviva la fermentazione! divagazione sulla birra …

L’acqua può diventare anche una buona bevanda, se mescolata con malto e luppolo, così dicono in Germania. E dato che non di solo vino vive l’uomo, e che nei paesi di cui racconto le storie ne scorre a fiumi, forse è arrivato il momento di dedicare qualche riga alla birra, l’altra...

Josko Gravner, il cuore nella campagna

Per vivere e lavorare in campagna ci vuole l’essenziale. Ci vogliono, ad esempio, le scarpe giuste, adatte per camminare nella terra, non devono perder la presa nel momento del bisogno e nemmeno aver paura se un po’ di polvere le si deposita sopra. I graffi, poi, sono come le rughe sulla...

Un film ispirato da Bacco: l’ebbrezza del grande schermo

Ore 19.00 di un tranquillo martedì sera settembrino: da oltre mezzora sono fermo nella lunga fila che, dipanandosi davanti alla sala cinematografica, attende paziente l’acquisto del biglietto per la proiezione di “Vinodentro”, l’attesissimo film recentemente in concorso all’Orso...

Sapori di vini antichi nei luoghi del Concilio

Ci sono molti momenti cruciali, nella lunga storia della viticoltura nelle terre trentine. Uno di questi è sicuramente il Concilio di Trento, che nel XVI secolo tra il 1545 e il 1563 fece di Trento uno dei luoghi centrali della cristianità. Per diciotto lunghi anni, con qualche breve...

Il Blauer Portugieser e il Portogallo che forse non c’entra set15

Il Blauer Portugieser e il Portogallo che forse non c’entra

I portoghesi non saranno contenti di sapere che, in Italia, il nome della loro nazione è associato ad una speciale categoria di persone: quelle che usufruiscono di un servizio senza pagare. Sono “portoghesi” quelli che salgono sul bus e non timbrano il biglietto (“Lotta ai...

L’incanto della frontiera

“C’è un incanto che appartiene a tutte le frontiere, e risponde a quella commozione irrazionale, viscerale, che non può non provare, al cospetto di ogni frontiera, chiunque ami davvero la libertà. Ma ciò che ci commuove e sconvolge regolarmente e gioiosamente quando passiamo il confine...

Tra i tanti Pinot, il sottovalutato “Bianco”

Nessuno può dire di essere immune dal condizionamento degli stereotipi, delle convinzioni radicate, dei giudizi presi a prestito da terzi o da un non meglio definito senso comune. Parlando di vini è praticamente impossibile non cadere nelle banalità delle cose già dette e già sentite, ma...

Grigia, Grossa o Gentile: la Schiava che ci piace

Tutti abbiamo un vino della memoria e dell’intimità, legato al piacere dello stare in buona compagnia, al ricordo della storia vissuta o trasmessa, al rapporto di identificazione con un luogo, che sia quello natale o uno dei tanti che ci hanno adottati nel corso della vita: un vino...

1914: vignaioli ungheresi in Trentino, nell’ultimo giorno di pace

“Alle 7 precise due automobili dell’impresa Zontini ci stanno aspettando davanti all’Hotel Bristol. La giornata bellissima favorita da un tempo favorevole che con rara gentilezza il giorno prima aveva voluto innaffiarci la strada per togliere la polvere ci fa sperare che la gita...

Mostre del vino, ieri e oggi lug27

Mostre del vino, ieri e oggi

E’ stato pubblicato di recente un libro, “Storia e storie della Mostra vini del Trentino”, con testi curati da Angelo Rossi. Vi si trovano notizie molto interessanti sulla storia di questi eventi, ma anche qualche lucida proposta per un futuro ad oggi poco chiaro. Ho incontrato il...

Veronelli e il Müller Thurgau dei “Siori di Faedo”

“Senti questo Müller Thurgau 1977 della località Palai dei Siori di Faedo: colore giallo oro pallido percorso da brividi verdi; respiro fresco e aromatico a un tempo, insistito e vivido (ha stacchi di fior di pesco, crosta di pane e mandorla novella); sapore secco senza asperità, ampio...

La solitudine dei dati statistici (sul vino trentino)

Ai numeri e alle statistiche, si sa, molto spesso ci si appoggia come fanno gli ubriachi con i lampioni: non per farsi illuminare, ma per restare in piedi ed evitare di ruzzolare a terra. Citazione di Mark Twain, solo per esprimere una preoccupazione: nella girandola di dati di cui ci...

Cooperare per generare impresa

Ho scritto spesso della cooperazione trentina, soprattutto in campo vitivinicolo: della sua nascita, delle prime cantine sociali sorte verso la fine del XIX secolo, dei principi ispiratori del movimento cooperativo e del grande ruolo che la cooperazione ha svolto – assieme alla Provincia...

I paesaggi, la fatica, i numi tutelari

Ammetto una debolezza: in questi giorni ho cominciato a fare la conta dei luoghi “patrimonio mondiale dell’umanità” che ho avuto la gioia di visitare. Il Þingvellir National Park in Islanda, dove ho rischiato di rimanere surgelato dentro la tenda, in una notte stellata; la città...

Abbinamento libro – vino, nuove storie da raccontare

I sommelier ci insegnano che abbinare un vino ad un cibo è un’arte difficile: sono molti gli elementi da considerare, cercando di creare un’alchimia che si misura nei dettagli, tra dolcezze e sapidità, morbidezze e astringenze, aromaticità e freschezze. Insieme alle amiche e agli amici...