Il Teroldego, l’oro del Tirolo

Che derivi o meno da Tiroler Gold, «oro del Tirolo», certo è che il Teroldego è uno dei pochi vitigni locali ai quali si può affibbiare senza troppi dubbi l’etichetta di autoctono. “Questa varietà di vitigno si trova coltivata intensivamente nel bacino di Mezzolombardo e Mezzotedesco...

Endrizzi, una storia a geografia variabile set18

Endrizzi, una storia a geografia variabile

Il giorno prima del nostro arrivo, presso le Cantine Endrizzi di San Michele all’Adige ha fatto visita il principe Leopoldo, erede di Casa d’Austria, con un corteo di auto storiche. Noi arriviamo con la panda naturalpower, e gli unici titoli che possiamo vantare sono quelli...

La passione e le mani dei vignaioli trentini set10

La passione e le mani dei vignaioli trentini

Abbiamo lasciato trascorrere qualche giorno per scrivere ancora del sabato dei vignaioli trentini, quel primo settembre duemiladodici che si lascerà ricordare a lungo. Le nostre prime impressioni, più o meno tecniche, sono state ospitate dal blog del vino trentino: un commento a caldo, con...

Redondèl e l’alchimia del teroldego lug25

Redondèl e l’alchimia del teroldego

Quando si prova la confortante sensazione di essere a casa, pur trovandosi in un luogo sconosciutoci fino a qualche ora prima, il tempo passa velocemente, forse troppo, tra parole, ricordi, gesti, bicchieri e brindisi che sanciscono la nascita di una nuova amicizia. E questo è esattamente...

Foradori e il Teroldego apr16

Foradori e il Teroldego

Il Teroldego, vitigno di montagna, affonda le sue radici nei sassi calcarei, granitici e porfirici del Campo Rotaliano, piccola pianura incastonata fra le pareti rocciose del Trentino. E’ intensa espressione di un territorio, della sua gente, delle Dolomiti. Venticinque anni fa Foradori...